Otto buone ragioni per visitare il Senegal

Diverse persone, quando costituimmo Renken Onlus, ci chiesero perché avessimo scelto di concentrare la nostra attività di cooperazione proprio in Senegal. Esiste una spiegazione razionale: tra le giovani democrazie africane, il Senegal è una delle più pacifiche, oltre che fortunatamente lontana da fondamentalismi religiosi. Questa situazione politica relativamente stabile ha reso e rende più facili i rapporti internazionali.

Ma oltre alle motivazioni oggettive, ne esistono molte altre più “emotive” che hanno reso forte il nostro rapporto e duraturo il nostro impegno. Per chi non lo conosce, abbiamo scelto 8 ragioni -solo le più evidenti!- per appassionarsi e visitare il Senegal, possibilmente con uno dei nostri Viaggi di conoscenza.

Scopri perché un viaggio di conoscenza Renken potrebbe fare per te!

visitare il senegal cartina

visitare il Senegal: il clima

Ha un paesaggio e un clima piacevolmente variegati: si trova compreso tra le regioni sahariane aride e quelle umide della Guinea. Questo significa che è possibile vedere e godere di una buona varietà di paesaggi e vegetazione: in un viaggio on-the-road si passerà da quello semidesertico delle regioni del Nord a quello umido e subtropicale delle Casamance.

visitare il senegal clima casamance

visitare il Senegal: le città

Oltre agli insediamenti rurali, offre anche grandi città: Dakar ha oltre un milione di abitanti e è a tutti gli effetti una metropoli. Ma è decisamente a misura d’uomo rispetto ad altre megalopoli africane quali Cairo, Kinshasa, Lagos o Nairobi.

visitare il Senegal: la musica

“Pizzicate tutti le vostre kora, battete i vostri balafon”, recita l’inno nazionale del Senegal. Per gli appassionati di musica, il Paese sarà una continua scoperta di artisti, ritmi, generi e strumenti: la kora, il balafon, lo Nder, il Sabar e il Tama. Si tengono in Senegal alcuni importanti festival musicali: l’Abéné Festival e il St Louis Jazz Festival, ad esempio.

visitare il senegal musica

visitare il Senegal: la lingua

Potrete rispolverare le tue conoscenze linguistiche: la lingua nazionale del Senegal è il francese. Si calcola che circa il 40% dei senegalesi lo parli in modo più o meno fluente, anche se, purtroppo, questa percentuale crolla drammaticamente nel caso delle cittadine senegalesi che tendono a comunicare maggiormente nelle altre lingue nazionali: diola, mandinga, poulard, serere, soninké e wolof, quella più diffusa.

visitare il Senegal: il cibo

Considerata una delle migliori dell’Africa, la cucina senegalese è gustosa, speziata, variegata. Il consumo dei pasti favorisce la convivialità, la conversazione e la condivisione: si mangia da un solo piatto posto al centro, senza posate e spesso sedendo per terra. Tra le pietanze più tipiche, amiamo il Thiebou dien, lo yassa poulet. Se volete cimentarvi nella preparazione di questo piatto unico, ecco la ricetta sperimentata dalle nostre chef di Ricette d’Africa!

Impara a cucinare lo Yassa Poulet! 

visitare il Senegal: il mare

le coste senegalesi sono bellissime: non intaccate dal turismo di massa, presentano spiagge bianche e sabbiose. In particolare quelle della Casamance, come Kafountine, sono poco frequentate e pertanto molto rilassanti! È proprio nella comunità rurale di Kafountine che sorge l’eco-villaggio Nioko Bokk

visitare il senegal mare kafountine

visitare il Senegal: il mango

Se amate la frutta tropicale, vi toglierete la voglia di mango: nel periodo estivo è uno dei frutti più diffusi e ne troverete ovunque. L’unica vera difficoltà è tagliarlo a porcospino, ma si impara in fretta. Per una volta tanto, anche gli ambientalisti si sentiranno sereni: è tutto a km 0.

visitare il senegal mango

visitare il Senegal: la teranga

Godere della teranga: un termine indica uno speciale mix di accoglienza, riguardo e condivisione. È questo l’approccio affettuoso e inclusivo che i Senegalesi riservano ai nuovi arrivati, agli ospiti e anche agli Occidentali, o “toubab”. Un vero e proprio valore da apprendere, fare proprio e riportare a casa.

Speriamo di averti raccontato almeno in parte le bellezze di questo Paese. Non ti resta che partire e scoprirlo con i tuoi occhi!

Seguici per sapere la data del prossimo viaggio di conoscenza