Molecola sostiene Renken

Molecola donerà a Renken Onlus una percentuale sui ricavi derivanti dalla vendita della bibita che, a partire dal mese di aprile, vedrà il logo dell’associazione torinese ben impresso sulle lattine in commercio accompagnato da una breve frase didascalica. L’intento, come sempre per Molecola, non è infatti solo un premio di visibilità alle associazioni benefiche con le quali decide di collaborare ma, soprattutto, un contributo in termini economici al fine di collaborare effettivamente nella realizzazione di progetti concreti sui quali sono impegnate le associazioni prescelte. Nel caso di Renken Onlus, l’aiuto di Molecola è destinato al sostegno di tutte le attività scolastiche, educative e formative in territorio senegalese che l’Associazione ha in programma nel periodo tra giugno 2015 e maggio 2016.

In Senegal, come nei Paesi confinanti, l’accesso all’istruzione primaria dei bambini è intono al 60%, lo sfruttamento minorile riguarda decine di migliaia di giovani, l’elevata mortalità infantile rimane un problema ancora irrisolto.

Grazie al sostegno di Molecola, Renken spera dal prossimo settembre di poter gestire un istituto scolastico a Malika – la futura scuola Aline Sitoe Diatta – all’interno di una struttura che l’Associazione ha già contribuito a ricostruire e ammodernare negli anni scorsi e nella quale potranno essere inseriti anche i bambini del progetto di sostegno a distanza. Il contributo di Molecola permetterebbe anche a un gruppo di ragazzi e ragazze di proseguire corsi di alfabetizzazione e avviamento al lavoro dando continuità ai loro percorsi formativi e professionali. In parallelo, ma non meno importante, Molecola sosterrà il centro d’ascolto Renken (ampliando le risorse da destinare all’accoglienza dei bambini di strada di Malika) e il progetto Football dell’associazione sportiva locale nell’intento di allontanare i più piccoli dalla mendicità e favorire attività socio formative per i ragazzi più grandi.

“Conosciamo molto bene questa realtà” – spiega Francesco Bianco, uno dei fondatori di Molecola e M**Bun – “Non si tratta di una grande Onlus ma di una piccola associazione che davvero si spende per una causa che condividiamo. Abbiamo potuto verificare i loro progetti direttamente a Malika grazie ai viaggi di turismo che periodicamente sono organizzati in Senegal per far conoscere le loro attività: le azioni sono condotte nel rispetto dei bisogni della comunità e della cultura locale, si può toccare con mano il valore di ogni aiuto che, per quanto piccolo, ha effetti tangibili sui progetti che Renken porta avanti. Speriamo che questa collaborazione con Molecola permetta di proseguire gli sforzi che sono stati fatti sino a oggi dai ragazzi dell’Associazione, noi siamo felici di appoggiarli e dare loro visibilità anche negli eventi in cui saremo presenti nei prossimi mesi”.